800 casi accertati di spaccio: identificati i clienti, arrestato il pusher

Controllato da diverse settimane, uno spacciatore incontrava i clienti al bar, dove avvenivano le cessioni della coca

Immagine di repertorio

Sospettato di essere uno spacciatore, è stato seguito e controllato a distanza per alcune settimane, a sua totale insaputa. Una volte raccolte tutte le prove necessarie, e individuate centinaia di suoi clienti, è scattato l'arresto. A finire nei guai è un immigrato marocchino di 30 anni, in possesso anche della cittadinanza italiana. 

Lo spacciatore, chiamato col soprannome "Momi", attivo tra Visano e Isorella, era attivo soprattutto all'interno di un bar, dove invitava i suoi clienti per un caffè. Tra una tazzina e l'altra avvenivano le cessioni di stupefacenti: addirittura 800 quelle registrate dai carabinieri della stazione di Isorella, dosi che sono valse al 30enne un incasso di circa 32mila euro. Tra i tanti clienti, anche alcuni minorenni. L'uomo è ai domiciliari, in attesa del processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento