rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Isorella

Terrore in villa: famiglia di imprenditori assalita con pistole e coltelli

Nessuno si è fatto male, ma serata da incubo per una nota famiglia di imprenditori

In ostaggio dei ladri tra le mura di casa: per fortuna nessuno si è fatto male. Ma i banditi sono fuggiti con un bottino da migliaia e migliaia di euro. Serata da incubo per una nota famiglia di imprenditori di Isorella, presi di mira da una banda di tre rapinatori armati che hanno fatto irruzione nella villa dove abita la madre del titolare dell'azienda. In quel momento, in casa, c'erano tutti: non solo la donna ma anche il figlio e la nuora, e con loro i tre nipotini.

Come scrive il Giornale di Brescia, si erano riuniti tutti insieme per festeggiare Santa Lucia. Ma nel tardo pomeriggio di domenica, erano circa le 18, è andata in scena l'irruzione: i ladri, come riferito dalla stessa padrona di casa, si sarebbero arrampicati dal terrazzo (entrati dal giardino) per poi piombare nel salotto dal portico al primo piano.

Rapinatori armati di pistole e coltelli

Faccia a faccia con i ladri: erano in tre, e tutti armati di pistole e coltelli. Non hanno perso tempo nel farsi consegnare tutto quello che volevano: il capofamiglia, che è stato anche legato, è stato costretto ad aprire la cassaforte e a consegnare oro, gioielli e soldi in contanti. Le donne e i bambini nel frattempo erano stati portati in una stanza, tenuti d'occhio da uno dei rapinatori.

L'incubo è proseguito per quasi un'ora: tempo che i ladri recuperassero il bottino, per la cronaca hanno rubato anche le borse delle due donne, anche aspettando che il proprietario disattivasse tutte le misure di sicurezza. Poi sono scappati, nel buio della sera, probabilmente a bordo di una potente station wagon di colore scuro. Sull'accaduto indagano i carabinieri della compagnia di Desenzano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrore in villa: famiglia di imprenditori assalita con pistole e coltelli

BresciaToday è in caricamento