Follia sull'autobus: rompe il parabrezza col badile, poi aggredisce l'autista

L’episodio nei giorni scorsi a Isorella. Completamente fuori di sé, il giovane ha anche ferito un militare

Foto d'archivio

Seduto in fondo al pullman era arrivato fino deposito di Isorella, senza che l’autista si accorgesse di lui. Solo durante un controllo di routine, effettuato prima di terminare il turno, il conducente ha notato il giovane e lo ha invitato a scendere. A quel punto il passeggero avrebbe addirittura preteso di essere accompagnato fino a Fiesse, dando di matto dopo il naturale rifiuto dell’autista.

Il giovane - un 23enne originario del Mali - sarebbe sì sceso dal bus, come richiesto, ma per dirigersi verso un deposito attrezzi e arraffare un badile. Attimini di pura follia: il ragazzo sarebbe poi tornato indietro e avrebbe preso a badilate il parabrezza del pulman. Infine le minacce all’autista, costretto a chiedere auto ai carabinieri. 

I militari, una volta raggiunto il deposito Sia di Isorella, hanno cercato di fare ragionare il 23enne. Nulla da fare: nella colluttazione scattata per disarmarlo un carabiniere è pure rimasto lievemente ferito.

Per il 23enne sono quindi scattate le manette per il reato di violenza privata, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, lesione personale e danneggiamento. Sottoposto a rito direttissimo, il giudice lo ha condannato ad un anno di reclusione, ma con pena sospesa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

Torna su
BresciaToday è in caricamento