rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Cronaca Isorella

Prima le fucilate ai vicini, poi al bar ubriaco con il 'daspo': spuntano anche 18 kg di droga

Nei guai un 40enne del paese

Nella serata di mercoledì, a Isorella, i carabinieri di Carpenedolo hanno sorpreso un 40enne del luogo, che – nonostante fosse colpito da 'daspo' urbano – sedeva ubriaco in un bar.

Dopo un primo tentativo di dileguarsi, l'uomo ha ammesso ai militari di non aver rispettato le prescrizioni del Questore, che gli vietavano di frequentare (e anche solo di avvicinarsi) a qualsiasi pubblico esercizio. Il provvedimento era stato emesso lo scorso novembre, dopo che il 40enne aveva esploso colpi di fucile in direzione di un'abitazione, da cui provenivano lamentele per il disturbo causato dagli avventori del vicino bar (lo stesso dove poi è stato trovato il 40enne). 

La violazione del 'daspo' prevede una denuncia penale con una sanzione che va dagli 8.000 ai 22.000 euro. Nel corso di un successivo controllo, però, sono emerse illegalità ben più gravi. Giunti l'abitazione dell'uomo, i carabinieri hanno infatti percepito un forte odore di marijuana; è quindi scatta la perquisizione, al seguito della quale sono stati trovati 18 kg marijuana, una dose di cocaina e una di hashish. 

Per l'uomo è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, la segnalazione alla Prefettura quale assuntore e la sospensione della patente di guida per un mese con ritiro immediato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima le fucilate ai vicini, poi al bar ubriaco con il 'daspo': spuntano anche 18 kg di droga

BresciaToday è in caricamento