rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Iseo

Treno con 30 persone a bordo fuori dai binari: indagate due persone

La stazione di Iseo resta chiusa, mentre le indagini proseguono

La Procura di Brescia ha iscritto due persone nel fascicolo d'inchiesta - per "Pericolo di disastro ferroviario" - aperto in seguito al deragliamento del treno 969 avvenuto sabato pomeriggio nei pressi della stazione di Iseo. Si tratterebbe di un dirigente e di un tecnico del servizio di manutenzione di Ferrovienord spa.

Dai primi accertamenti l'ipotesi più probabile sembra quella di un cedimento strutturale, dovuto al cattivo stato delle traversine di legno dei binari, che avrebbe quindi portato allo "svio" del treno 969 partito sabato pomeriggio da Breno e diretto a Brescia. Il convoglio è sviato intorno alle 16.45, mentre usciva a bassa velocità dalla stazione di Iseo, in direzione Brescia. Come riferito dai carabinieri, il treno è deragliato "vedendo la fuoriuscita dei due binari di coda dopo uno scambio: al momento del fatto a bordo erano presenti circa 30 passeggeri, 17 dei quali lamentavano contusione dovute all'accaduto". Nessuno è però finito in ospedale.

Dopo i sopralluoghi della polizia ferroviaria, la Procura aveva disposto il sequestro di rotaie, binari e macchinari dell'intero percorso (circa 6 km) da Iseo a Provaglio-Timoline. La stazione di Iseo resta chiusa - e lo rimarrà a lungo : nei prossimi giorni la Procura disporrà una consulenza su binari e sul treno deragliato.

Nel frattempo Trenord ha attivato un servizio di autobus sostitutivi, operativo da oggi, martedì 13 dicembre: ma sono stati giorni non facili per i pendolari e non lo saranno nemmeno i prossimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno con 30 persone a bordo fuori dai binari: indagate due persone

BresciaToday è in caricamento