rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Iseo / Via Giardini Garibaldi

Notte di follia al pronto soccorso: aggredisce i sanitari, poi calci ai carabinieri

Succede in un ospedale del Bresciano: in manette un uomo di 43 anni.

Ennesima aggressione ai danni di medici e personale sanitario. L'ultimo episodio si è verificato nella notte tra venerdì 16 e sabato 17 settembre al pronto soccorso dell'ospedale di Iseo. Protagonista un 43enne di casa nella bergamasca: è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio ed è anche finito in manette per resistenza a pubblico ufficiale. Dopo essersela presa con medici e infermieri, l'uomo si sarebbe infatti scagliato contro i militari del Radiomobile di Chiari, intervenuti proprio in soccorso del personale medico.

Ma adiamo con ordine. Tutto comincia quando il 43enne arriva, a bordo di un'ambulanza, al pronto soccorso dell'ospedale di Iseo. Dopo qualche minuto di calma apparente, il 43enne dà in escandescenze: se la sarebbe presa con i sanitari insultandoli e aggredendoli a suon di spintoni. Scaraventati a terra dal 43enne, medici e infermieri avrebbero riportato - per fortuna - solo alcune lievi escoriazioni. 

Completamente fuori di sé, il 43enne non si è calmato neanche all'arrivo dei carabinieri che avrebbe anzi cercato di colpire a suon di calci. Bloccato, con non poca fatica, per lui sono scattate le manette: tra poche ore sarà processato per direttissima. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di follia al pronto soccorso: aggredisce i sanitari, poi calci ai carabinieri

BresciaToday è in caricamento