Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Sebino, coppia ai pm: "Quei gemellini sono i nostri figli"

Una coppia residente sul lago d'Iseo è accusata di aver inscenato un parto per portare in Italia due gemelli, nati a Kiev grazie a una fecondazione eterologa con il seme di lui

L'ultima speranza per avere un figlio era quella di prendere un cosiddetto "utero in affitto". Così, due coniugi sulla cinquantina  - residenti in un paese sul Sebino - si sono recati a Kiev, in Ucraina, supportati da un'organizzazione attiva tra Foggia e Milano. Qui, una donna dell'Est ha dato alla luce due gemelli nel maggio del 2011.

Il costo dell'operazione è stato di circa 50mila euro. La coppia ha poi riportato i due neonati in Italia, con tanto di falsa cartella a certificare il parto in clinica della signora bresciana.

Questo è quanto ricostruito da un'indagine, durata circa due anni, coordinata dal sostituto procuratore Ambrogio Cassiani. I coniugi sono accusati di "alterazione di stato" e rischiano fino a 15 anni di carcere: hanno infatti dichiarato che i bimbi sono il frutto di una fecondazione assisitita, con l’impianto dell’ovulo di un’altra donna. Per l’accusa, invece, sarebbero nati in seguito ad una fecondazione eterologa con il seme di lui.

La coppia, martedì mattina davanti al giudice Anna Di Martino, presidente della II Sezione penale del Tribunale di Brescia, nega tutto. La donna racconta di essersi sentita male, causa le doglie, su un aereo in volo per Kiev. Tuttavia, sostiene di non ricordare il nome dell'ospedale dove avrebbe partorito grazie a un cesareo. Sull'addome presenta i segni di un lungo taglio, certificato anche da un ginecologo bresciano nel settembre del 2011. La data, quattro mesi dopo il presunto parto, per il pm dimostrerebbe un'operazione successiva per inscenare la sua maternità.

Lunedì prossimo, il medico legale dell'ospedale Civile, Daniela Ruffino, effettuerà una perizia sulla donna. I risultati saranno analizzati in aula il 26 di novembre, giorno in cui è stata aggiornata l’udienza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sebino, coppia ai pm: "Quei gemellini sono i nostri figli"

BresciaToday è in caricamento