Cronaca Via San Bartolomeo

Iseo: camino difettoso, famiglia di 5 persone rischia di morire

Una canna fumaria volutamente ostruita, per non disperdere il calore, ma il fumo nero e il monossido che invadono un'intera abitazione: una famiglia intera ricoverata in ospedale, a rischio intossicazione

L'ospedale d'Iseo

Cinque intossicati nella notte tra sabato e domenica in Via San Bartolomeo a Iseo, a causa di un camino ‘intoppato’ e che in pochi minuti ha invaso la loro abitazione con un denso fumo nero.

A rischiare grosso una famiglia di immigrati, di origini marocchine: i due genitori e i tre figli piccoli, quasi soffocati dal monossido di carbonio che dal salone si è poi diffuso rapidamente nelle stanze, e nelle due camere da letto.

Il camino, lasciato acceso in serata per riscaldare l’abitazione, era stato in parte otturato per impedirne la dispersione del calore: proprio questo stratagemma però stava per provocare una tragica fatalità, evitata per un soffio.

E’ stato il padre infatti ad accorgersi della situazione critica, a svegliare moglie e figli e ad avvisare l’ospedale. I cinque sono stati tutti ricoverati, a causa di nausea e malori, ma poi dimessi la mattina dopo, fuori pericolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iseo: camino difettoso, famiglia di 5 persone rischia di morire

BresciaToday è in caricamento