Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Esce dal carcere e dà di matto in un bar: aggrediti clienti e carabinieri

Un ragazzo di 30 anni di Esine appena uscito dal carcere ha dato in escandescenze al Barlume di Iseo: prima aggredisce i clienti, poi i volontari del 118, infine prende a calci e pugni la vetrina. Fermato dai Carabinieri, sarà denunciato

Uscito dal carcere da pochi giorni ora rischia davvero di tornarci in fretta. Un ragazzo di 30 anni residente a Esine infatti, con tanto di obbligo di firma, ha dato in escandescenze nella mezzanotte di giovedì, facendosi riconoscere in mezzo ai clienti del Barlume di Iseo in condizioni alcoliche davvero poco rassicuranti.

Il titolare aveva già chiamato i Carabinieri, quando improvvisamente il giovane molesto è caduto rovinosamente a terra, forse colpito da un malore. In pochi minuti sul posto è arrivata anche un’ambulanza del 118: nel tentativo di soccorrerlo i sanitari sono stati aggrediti, e non solo a parole.

Il 30enne si è infatti subito ripreso, ha cominciato ad insultare i presenti, ormai fuori controllo ha preso a calci e pugni la vetrina del bar. Non è stato facile per i Carabinieri bloccare l’ubriaco irruento, che non contento ha pure minacciato di morte i militari.

E’ stato accompagnato in ospedale, dove è rimasto fino a mattina. Poi un secondo viaggio, stavolta in caserma: è stato denunciato per minacce e violenza a pubblico ufficiale. Ha inoltre violato le prescrizioni di libertà vigilata, non avendo rispettato l’obbligo di firma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce dal carcere e dà di matto in un bar: aggrediti clienti e carabinieri

BresciaToday è in caricamento