Cronaca Iseo

Malore in acqua, ragazzo rischia di annegare: si tuffa dalla barca per salvarlo

E' sano e salvo il ragazzo di 21 anni che domenica pomeriggio ha rischiato di annegare non lontano dal lungolago di Iseo

Sano e salvo, per fortuna, anche e soprattutto grazie a quella barca che passava di lì per caso, e all'uomo che si è tuffato per tirarlo fuori dai guai: sta bene, ma che spavento per il ragazzo di 21 anni che domenica pomeriggio ha rischiato di annegare a largo della spiaggia pubblica di Via Canneto e Iseo, a due passi dal centro e dal lungolago.

Erano circa le 16.30: non è dato sapere al momento con certezza il perché abbia cominciato ad annaspare. Forse un crampo, o un malore dovuto all'acqua ancora troppo fredda (mentre all'esterno domenica le temperature non sono mai scese sotto i 30 gradi): sta di fatto che se n'è accorto che qualcosa non andava, e con la voce e con le braccia è riuscito a chiedere aiuto.

In quel momento passava una piccola barca: chi era a bordo si è accorto della situazione, si è avvicinato e si è tuffato, riportando il ragazzo al sicuro. Dalla riva intanto era già stati allertati i soccorsi: sul posto in pochi minuti è arrivata un'ambulanza della Croce Rossa, che ha provveduto al trasporto in ospedale.

Il giovane è arrivato a Iseo meno di un'ora più tardi, ricoverato in codice giallo ma solo per accertamenti. Prima di sera infatti era già stato dimesso. E' il primo episodio della stagione a Iseo: in tutti i laghi bresciani da qui a settembre sarà massima allerta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore in acqua, ragazzo rischia di annegare: si tuffa dalla barca per salvarlo

BresciaToday è in caricamento