Cronaca

Irene e Dennis, addio tra lacrime e sgomento: "Non c'è spiegazione a tutto questo"

Celebrati a Villanuova e Sabbio Chiese i funerali di Irene Sala e Dennis Guerra

E' davvero il giorno del dolore, in tutta la Valsabbia e oltre, per l'ultimo saluto a Irene Sala e Dennis Guerra, i ragazzi di 17 e 19 anni morti sabato sera a Rezzato, sulla tangenziale Ss45bis. Insieme a loro, a bordo di una Volkswagen Polo che viaggiava verso la città, c'erano anche i cugini Salah e Imad Natiq, di Nozza di Vestone, e Imad El Harram, di Preseglie. Tutti morti, sul colpo. Una strage. Sono state celebrate già domenica sera le cerimonie per i cugini Natiq e l'amico El Harram: si attende solo il nulla osta consolare per il trasferimento delle salme e la sepoltura in Marocco. Martedì, intanto, l'ultimo saluto agli altri due amici morti.

I funerali di Irene Sala

A Villanuova sul Clisi i funerali di Irene Sala. Classe 2004, non aveva ancora compiuto 18 anni: frequentava la quarta del Liceo artistico Olivieri di Brescia. Lascia nel dolore i genitori Angioletta e Enrico, e la sorella maggiore Martina. C'erano tutti, martedì pomeriggio. Il padre ha preso la parola, durante l'omelia: “Solo con l'aiuto e il mutuo soccorso si creano le condizioni per costruire una società migliore”, ha detto Enrico Sala.

“Nostra figlia rappresentava questo – ha aggiunto – Non l'abbiamo mai sentita accusare i suoi amici, difendeva tutti con coraggio, forse era troppo buona. E mi rivolgo a voi giovani, ai suoi amici: se avete qualche rancore tra di voi, qualcosa di non detto, non aspettate che sia troppo tardi per dirlo”. La chiesa gremita, gente dentro e fuori: c'erano gli amici e i compagni di classe, i ricordi delle amiche condensati in un cartellone rosa, colmo di fotografie, e un messaggio pieno d'amore.

“Sarai il nostro angelo custode, per sempre”, scrivono le amiche. C'è tempo per un ultimo bacio, quello dei genitori e della sorella al feretro che si avvia verso il suo ultimo viaggio. Tutto il paese si è fermato, per qualche ora. E tanti son rimasti fuori dalla chiesa, anche finita la funzione. Durante la messa, officiata da don Gualtiero Pasini, era intervenuto anche il sindaco Michele Zanardi: “Abbiamo perso una costruttrice di futuro. E' ancora più difficile oggi, siamo ancora più tristi perché ci ha lasciato una ragazza che stava ancora scrivendo la storia della nostra comunità”. 

Villanuova: i funerali di Irene Sala

I funerali di Dennis Guerra

A pochi chilometri di distanza, in contemporanea, il funerale di Dennis Guerra. Anche a Sabbio Chiese è come se il paese (e il tempo) si fosse fermato: anche qui, come a Villanuova, in chiesa è arrivato un messaggio del vescovo Pierantonio Tremolada, che esprime vicinanza alle famiglie e agli amici in questo momento di “dolore e sgomento”. “Non è facile trovare una risposta, una spiegazione – ha detto don Dino Martinelli, che ha officiato la cerimonia – ma sappiamo solo che la morte non è la fine, è solo un cambiamento”.

Dentro e fuori la chiesa, stracolma, c'erano i tanti amici di Dennis, che hanno voluto accompagnarlo fino all'ultimo ricordando le sue passioni. La moto da cross: sulla bara c'è la sciarpa del motoclub della Valcamonica per cui il 19enne correva, indossando la tuta numero 108. Il calcio: amici e tifosi poggiano sul feretro anche sciarpe e maglie biancoblu, del suo Brescia, intonando alla fine anche “Madonnina dai riccioli d'oro”, la canzone simbolo degli ultras bresciani. Ovviamente c'erano i genitori, mamma Simona e papà Glauco, e la sorella Nicole: avvolti in una maschera di lacrime, circondati da un muro di silenzio. Nel ricordo del loro Dennis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irene e Dennis, addio tra lacrime e sgomento: "Non c'è spiegazione a tutto questo"
BresciaToday è in caricamento