Cronaca

Intesa Regione-Ministero: 47 milioni di euro al Civile, 8 a Desenzano

"Con questa intesa - commenta l'assessore regionale alla Sanità, Mario Melazzini - possiamo proseguire nell'opera di ammodernamento dei nostri ospedali, per offrire ai cittadini strutture tecnologicamente e accoglienti"

La regione Lombardia e il ministero della Salute hanno sottoscritto un'intesa con la quale vengono resi disponibili 358 milioni di euro (312 dello Stato e 46 da Regione e aziende sanitarie) per realizzare 37 interventi di edilizia sanitaria in tutte le province. L'accordo è stato raggiunto oggi durante la Conferenza della regioni.

Particolare attenzione viene riservata all'area materno-infantile, con 40 milioni per il nuovo ospedale dei bambini presso il Buzzi e 6,4 per la Macedonio Melloni, entrambi a Milano.

Vengono inoltre finanziati alcuni grandi progetti, tra cui quello degli Spedali Civili di Brescia (46,9 milioni), il Poma di Mantova (14,7 milioni), la rete del Garbagnatese (47 milioni), il Sacco di Milano (14 milioni), il San Matteo di Pavia (35 milioni) e l'Azienda Ospedaliera di Varese (17,5 milioni).

A questi fondi, continua la nota, vanno aggiunti altri interventi di messa a norma di tutte le strutture: 20 milioni per il San Carlo di Milano, 10 milioni per il San Paolo di Milano, 12 milioni per l'Azienda ospedaliera della Valtellina, 8 milioni per Desenzano, 6,7 milioni per Tradate, 6 milioni per Busto Arsizio, 6 milioni per Legnano, 6 milioni per Crema, 4 milioni per Treviglio, 5 milioni per Chiari, 3,3 per Cinisello, 4 milioni per Voghera.

Una quota di finanziamento infine è stata riservata anche a opere di ammodernamento dei reparti: 7,5 milioni per Gallarate, 6 milioni per il Fatebenefratelli di Milano, 2,7 milioni per Sesto San Giovanni, 1,6 milioni per il Gaetano Pini di Milano, 1,5 milioni per Lodi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intesa Regione-Ministero: 47 milioni di euro al Civile, 8 a Desenzano

BresciaToday è in caricamento