Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Insulti a Cécile Kyenge, Calderoli indagato per diffamazione

L'esponente leghista è indagato dalla procura di Bergamo per diffamazione aggravata dall'odio razziale: ha paragonato il ministro per l'Integrazione Cécile Kyenge a un orango

La procura di Bergamo ha iscritto Calderoli nel registro degli indagati per diffamazione aggravata da motivi di discriminazione razziale dopo un esposto presentato dal Codacons e al quale è stata allegata la registrazione audio del comizio di sabato sera a Treviglio.

Il procuratore di Bergamo Francesco Dettori ha affidato il fascicolo ai due sostituti Maria Cristina Rota e Gianluigi Dettori.

I due magistrati dovranno valutare dal punto di vista giuridico se le parole pronunciate sabato dal senatore leghista ("quando vedo le immagini della Kyenge non posso non pensare, anche se non dico che lo sia, alle sembianze di un orango") siano da considerare diffamatorie e dunque se Calderoli deve essere per questo processato.

DA MAGLIETTA A MAIALE DAY,
TUTTI GLI INSULTI E LE BOUTADE DI CALDEROLI

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti a Cécile Kyenge, Calderoli indagato per diffamazione

BresciaToday è in caricamento