Cronaca

Insegue la sua ex con un coltello, in paese si sentono le urla della donna

Arrestato dai carabinieri: è accusato di violenza e stalking

I Carabinieri della Compagnia di Salò, mentre pattugliavano il centro di un paesino della zona, sono stati attirati dalle urla di una donna che chiedeva aiuto. Appena arrivati, un uomo - alla vista dei militari - ha provato a fuggire di corsa, ma è stato prontamente bloccato. 

A seguito della perquisizione personale, il fuggitivo è stato trovato in possesso di un coltello, poi sottoposto a sequestro, e tratto in arresto in flagranza dei reati di violenza privata, stalking e porto di armi atte a offendere. 

Inseguita dall'ex all'uscita dal lavoro

Dalla ricostruzione dei fatti, la donna era stata seguita all’uscita dal luogo di lavoro dall’ex compagno, 50enne, già noto alle forze dell'ordine. La loro relazione era stata interrotta un mese prima a causa delle continue vessazioni cui la donna era stata vittima durante il rapporto di coppia. 

Mesi di minacce e prevaricazioni

Minacce psicologiche, offese, prevaricazioni, specie quando era ubriaco. Enorme la pressione sulla donna, che un mese prima aveva deciso di lasciarlo e denunciare tutto ai Carabinieri, visto che l’uomo la pedinava e non accettava l’interruzione della loro storia, cercando di convincerla a tornare insieme in ogni occasione possibile. Dopo esser stato tradotto in carcere a Brescia, l’arresto è stato convalidato ed è stata applicata la misura degli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegue la sua ex con un coltello, in paese si sentono le urla della donna

BresciaToday è in caricamento