Cronaca

L'Ordine dei Medici rassicura: "L'acqua di Brescia si può bere"

Secondo l'Ordine, l'inquinamento dell'acqua bresciana rientra nei limiti di legge: "Quindi non possiamo sconsigliarla"

Non si fermano le polemiche sul delicato tema dell'acqua a Brescia. Nei giorni scorsi Del Bono ha annunciato che nelle mense scolastiche torneranno le brocche: "Niente più bottigliette, l'acqua è sicura".

Ora, a difesa della qualità dell'oro blu cittadino, interviene anche l'Ordine dei Medici bresciano: "In base ai dati a nostra disposizione, che abbiamo verificato personalmente, non possiamo sconsigliarne il consumo".

I medici sembrano voler tranquillizzare la popolazione dopo l'allarme lanciato dal presidente dell'Umi, Francesco Falsetti, sulla possibile presenza di inquinati cancerogeni.

Così scriveva in una "lettera aperta" alla cittadinanza: "Ritengo la presenza di inquinanti cancerogeni, ancorchè in misura variabile, un fatto gravissimo tale sicuramente da sconsigliare l'uso dell'acqua del rubinetto come bevanda, ma anche per la preparazione dei cibi (penso alla pasta). Mi stupisco dell'immobilismo delle istituzioni (non solo di Brescia) che dovrebbero prendere concreti provvedimenti".

Per l'Ordine, invece, sia i controlli alla fonte sia quelli alla distribuzione parlano di "una concentrazione di inquinanti, incluso il cromo, entro i limiti di legge". Dato ancor più significativo visto che, uscita dal rubinetto, "spesso l'acqua deve passare per tubature spesso datate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ordine dei Medici rassicura: "L'acqua di Brescia si può bere"

BresciaToday è in caricamento