Inesorabile calo delle nascite: chiude il reparto maternità

Dopo una iniziale smentita, l'ASST Franciacorta ha confermato lo smantellamento di sala parto e reparto maternità

Calano le nascite, chiudono i reparti maternità. La logica non fa una piega, eppure la decisione, confermata dalla direzione dell'ASST Franciacorta, fa discutere e innesca una raccolta-firme di protesta. L'ospedale di cui stiamo parlando è quello di Iseo, l'unico sulla sponda bresciana del Sebino, con un bacino potenziale di utenti di almeno 50-60mila persone. 

Il Comitato pro-ospedale, attivatosi già all'epoca della chiusura del reparto di oncologia, ha in programma di iniziare una raccolta-firme, che prenderà il via a fine luglio. Accanto a questa, i membri del Comitato hanno intenzione di sollecitare i sindaci della zona per sensibilizzarli sull'importanza di un reparto-nascite territoriale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A sostegno della battaglia, il Comitato dà i numeri del reparto maternità: da gennaio a metà febbraio, prima dello scoppio dell'emergenza-covid, nel nosocomio sono venuti alla luce 90 bambini. Perché dunque chiudere tutto e costringere le famiglie a spostarsi a Chiari? Il timore è quello che l'ospedale si trasformi in struttura di ricovero, destinata a riabilitazioni e malati sub-acuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Nel Bresciano 35 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

  • Covid, nuova ordinanza della Regione per locali, sport, Rsa e scuole: cosa cambia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento