Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Muore 20enne, indagato anestesista dell'ospedale di Manerbio

Riccardo Sapienza è morto il luglio scorso a soli 20 anni, stroncato da un arresto cardiaco prima di entrare in sala operatoria. Sul caso è stata aperta un'inchiesta

Riccardo Sapienza

Un'anestesista dell'ospedale di Manerbio è stato iscritto nel registro degli indagati per la morte di Riccardo Sapienza, il calciatore di 20 anni deceduto nel luglio scorso all'ospedale Maggiore di Cremona per un arresto cardiaco.

Il giovane era stato ricoverato per un'operazione, resasi necessaria a seguito di un trauma riportato in un tuffo nel fiume Trebbia, in provincia di Piacenza. L'arresto cardiaco sopraggiunse ancor prima di arrivare in sala operatoria. Vista la gravità della situazione, l'équipe medica cercò in tutti i modi di rianimarlo, inutilmente. La madre, che aspettava in sala d'attesa, alla notizia fu colpita da un malore e venne a sua volta ricoverata.

L'anestesista si trovava a Cremona grazie a una collaborazione con l'ospedale bresciano. Collaborazione che venne interrotta proprio dopo la morte del 20enne.
Le indagini sono condotte dal sostituto procuratore Fabio Saponara, ma sui particolari del caso viene mantenuto il massimo riserbo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore 20enne, indagato anestesista dell'ospedale di Manerbio

BresciaToday è in caricamento