menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multe sparite: richiesta di rinvio a giudizio per cinque vigili e tre carabinieri

Dopo una settantina di interrogatori, il pm Ambrogio Cassani ha chiesto il rinvio a giudizio per otto persone. Diverse le ipotesi di reato.

L’ex comandante della Polizia locale di Travagliato, Giacomo Pinti (sospeso a fine marzo), altri quattro agenti della Locale, e tre carabinieri. Nei guai anche due comandanti di Polizia locale di altri Comuni: la vicenda scoppiata all’interno del corpo di Polizia locale di Travagliato entra nel vivo con la decisione del pm Ambrogio Cassani di rinviare a giudizio tutte le persone coinvolte. 

Tutto è nato quando l’Amministrazione comunale ravvisò alcune irregolarità amministrative legate alle attività del Comando. Dopo gli accertamenti interni, la palla passò alla Magistratura, e infine alla Procura. Nel corso degli ultimi mesi il pm ha interrogato complessivamente circa 70 persone. Le responsabilità delle persone finite nel mirino della Procura sarebbero molto diverse da caso a caso.

A quanto emerso, pare che al momento di pagare le contravvenzioni ai cittadini venissero rilasciate ricevute false, in modo tale che ufficialmente non rimanesse traccia del pagamento - e dunque del denaro sottratto - nei registri contabili dell’Ente. In altri casi invece gli agenti avrebbero riscosso il denaro addirittura senza rilasciare ricevuta, o rilasciandone una di importo inferiore a quanto incassato. In totale l’ammanco per l’Amministrazione sarebbe di decine di migliaia di euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento