Prostituzione al night, clienti da tutta la valle: un giro d’affari da 90.000 euro al mese

Blitz dei carabinieri al night club “Cormorano” di Incudine: il locale è stato chiuso a seguito degli accertamenti dei militari. Arrestati i gestori, una donna di 41 anni e un uomo di 60

Foto di repertorio

Il giro d’affari si avvicinava ai 3000 euro a notte, 90mila euro al mese, e coinvolgeva cinque ragazze i cui clienti arrivavano da tutta la Valcamonica, di tutte le età e di tutte le estrazioni sociali: operai e pensionati, imprenditori e ragazzi. Al night club “Cormorano” di Incudine la serata non finiva con uno spettacolo, o con un drink in compagnia: le ragazze al lavoro (che guadagnavano fino a 500 euro ogni sera) “offrivano” ai clienti anche rapporti sessuali completi.

Gli incassi illeciti venivano poi equamente divisi con i gestori del locale, entrambi arrestati (a seguito del blitz dei carabinieri) per sfruttamento della prostituzione: a gestire il giro d’affari una giovane donna rumena di 41 anni e un suo “collega” bresciano, che di anni ne ha invece 60. Sono entrambi ai domiciliari in attesa degli sviluppi processuali della vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento