rotate-mobile
Cronaca Incudine / Via Villa

Esce per fare legna, la moglie lo trova morto nel bosco

La tragedia nella serata di venerdì: inutili i soccorsi.

Lo hanno trovato riverso a terra vicino a una panchina, troppo tardi per ogni disperato tentativo di salvargli la vita: per l'uomo, un 66enne di Incudine, non c'era ormai più nulla da fare. A fare la drammatica scoperta è stata sua moglie. La tragedia si è consumata venerdì sera, nei boschi del paese dell'Alta Valcamonica, in località Clusuraccia. Stando a quanto ricostruito, l'uomo era uscito di casa qualche ora prima, per fare una passeggiata e soprattutto per tagliare un po' di legna, come faceva spesso.

Non vedendolo rincasare per cena, la consorte si è allarmata ed è uscita a cercarlo, trovandolo riverso a terra, privo di conoscenza, nei pressi della panchina gigante. L'allarme è scattato verso le 19.30 e la macchina dei soccorsi si è mossa rapida, ma non c'è stato niente da fare: il cuore del 66enne si era già fermato. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri di Breno, per i rilievi del caso.

Non ci sono dubbi - purtroppo - sulla dinamica di quanto accaduto: l'uomo è stato tradito da malore improvviso - probabilmente un infarto - che lo ha colto mentre stava tagliando la legna.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce per fare legna, la moglie lo trova morto nel bosco

BresciaToday è in caricamento