rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Incidenti stradali Calvagese della Riviera

Tragica morte a soli 15 anni: la disperazione di mamma, papà, sorella e fratellino

E' Yessin Bargaoui la vittima del tragico incidente di sabato sera sulla Sp78: rianimato sul posto è stato trasferito al Civile ma è morto in ospedale

E' Yessin Bargaoui la vittima del tragico incidente di sabato sera sulla Strada provinciale 78, tra Carzago e Mocasina in territorio di Calvagese: stava tornando a casa dopo aver passato una serata da un amico, mancavano pochi minuti alla mezzanotte, quando dopo una probabile sbandata si è trovato di fronte una Lancia Voyager, con cui si è schiantato. L'impatto con la monovolume purtroppo non gli ha lasciato scampo: Yessin è morto sul colpo. Aveva soltanto 15 anni.

La cronaca del tragico incidente

Illesi i due giovani a bordo della Lancia, un 22enne e un 34enne: stavano tornando a casa dopo una serata di lavoro in pizzeria. Nulla hanno potuto per evitare l'impatto, nel buio della notte e sotto una pioggia battente, con visibilità quasi azzerata. Yessin è stato rianimato a lungo dai sanitari di Valtenesi Soccorso e del Cosp di Bedizzole, intervenuti a supporto dell'automedica. E' stato caricato sull'elicottero e trasferito d'urgenza al Civile, dove purtroppo è spirato poco più tardi.

I rilievi sono stati affidati ai carabinieri. Come da prassi, in casi come questo, non si esclude venga aperto un fascicolo per omicidio stradale. La salma del giovanissimo Bargaoui, classe 2005, riposa all'obitorio del Civile, in attesa di eventuali ulteriori approfondimenti. A quanto pare non ci sarà bisogno dell'autopsia, e verrà presto riconsegnata ai familiari. Originario della Tunisia, è qui che verrà sepolto.

Il dolore dei familiari e degli amici

Abitava a Bedizzole insieme alla famiglia, non lontano dalla piazza: capitava spesso di vederlo in giro per il paese, in sella alla sua fedele bicicletta (non aveva il motorino, quello del tragico incidente di sabato se l'era fatto prestare). Oltre ai genitori lascia una sorella e un fratello. La notizia è rimbalzata rapidamente sui social, di bacheca in bacheca. Come tutti a 15 anni, navigava in un mare di passioni: il calcio, lo skateboard, gli amici. D'un colpo è tutto finito, sotto la pioggia di un sabato purtroppo indimenticabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragica morte a soli 15 anni: la disperazione di mamma, papà, sorella e fratellino

BresciaToday è in caricamento