Mamma si schianta in auto con i due figlioletti: è in gravi condizioni

L'incidente poco prima della mezzanotte di domenica, lungo la Provinciale IV. La donna, una 47enne di Roè Volciano, è stata portata al Civile di Brescia e ricoverata in Prima Rianimazione

L'auto coinvolta nell'incidente (Fonte: Vallesabbianews.it)

VOBARNO. Ha perso il controllo dell’auto, per cause ancora al vaglio della stradale di Desenzano, e si è schiantata contro il guardarail. Un impatto violento, tanto da distruggere completamente il veicolo sul quale viaggiava con i figli, di 4 e 6 anni, e un’amica. Al volante del mezzo una 47enne di Roè Volciano.

Un inferno di lamiere, quello che si sono trovati davanti i Vigili del Fuoco di Salò e i volontari di Odolo e dell'Anc di Roè Volciano, giunti  immediatamente sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A destare maggiore preoccupazione sono proprio le condizioni della 47enne alla guida dell’auto, trasportata all’ospedale di Desenzano in codice giallo. Ma la condizioni della donna si sarebbero aggravate successivamente, tanto da rendere necessario il trasferimento al Civile di Brescia. La 47enne è stata ricoverata nel reparto di Prima Rianimazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento