Domenica, 26 Settembre 2021
Incidenti stradali Castrezzato

Lo investe con l'auto e scappa, lui muore in ospedale: 2 anni e 8 mesi di carcere

Condanna in primo grado a 2 anni e 8 mesi per il 42enne di Castrezzato che nel 2018 travolse il 77enne Vittorio Danesi

E’ stato condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione, in primo grado, per omicidio stradale e omissione di soccorso il 42enne di Castrezzato che il 7 gennaio del 2018, in Via Guglielmo Marconi, avrebbe investito il 77enne Vittorio Danesi, poi trovato agonizzante sul ciglio della strada e morto in ospedale, alla Poliambulanza di Brescia, meno di una settimana più tardi (il 13 gennaio).

L’uomo finito a processo non si era fermato dopo l’incidente. Ma venne lo stesso individuato dai carabinieri di Chiari, a cui erano state affidate le indagini. Danesi era appena uscito dalla chiesa, dopo la messa della domenica, quando venne travolto e investito. Ha lasciato moglie e figli.

Archiviate le indagini per medici e infermieri

Nel corso della vicenda giudiziaria erano stati indagati anche medici e infermieri dell’ospedale: per la difesa del 42enne la responsabilità del decesso sarebbe stata in parte da ricondurre ai dipendenti della struttura ospedaliera. Ma la loro posizione ad oggi risulta archiviata.

Decisive per le indagini risulteranno le testimonianze di alcuni testimoni che avrebbero assistito alla scena. Anche grazie alle telecamere di videosorveglianza i carabinieri riusciranno a individuare il pirata. Poi finito a processo, e ora condannato in primo grado.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo investe con l'auto e scappa, lui muore in ospedale: 2 anni e 8 mesi di carcere

BresciaToday è in caricamento