Pirata della strada in fuga dal maxi incidente, poi si presenta dai carabinieri

Ha cambiato idea il pirata della strada che mercoledì mattina è fuggito da Nozza di Vestone dopo aver provocato un brutto incidente: ora è stato denunciato per omissione di soccorso

Foto d’archivio

Ha cambiato idea, si è costituito appena in tempo: ha fatto bene, anche perché gli agenti della Polizia Locale della Valsabbia erano già alle sue calcagna, dopo averlo individuato grazie alle telecamere di videosorveglianza. Lui è arrivato qualche attimo prima: si è presentato di sua spontanea volonta alla caserma dei Carabinieri di Sabbio Chiese.

Adesso ha un volto e un nome il “pirata della strada” che mercoledì mattina avrebbe provocato il triplice incidente di Nozza di Vestone, lungo la Ss237 del Caffaro: a bordo della sua Fiat Panda avrebbe inchiodato all'improvviso, per svoltare, costringendo un Renault Kangoo alle sue spalle a un'altrettanto improvvisa sterzata.

L'auto è finita nella corsia opposta di marcia, proprio mentre stava transitando un furgone Nissan: impatto inevitabile, così come è stato inevitabile il terzo schianto di giornata, un'altra Fiat Panda che a sua volta aveva tamponato il Kangoo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il conducente della prima Panda, invece che fermarsi, aveva approfittato del caos per allontanarsi e far perdere le sue tracce. Tracce che però erano già state individuate dagli agenti della Locale, quando lui però ha deciso di costituirsi: ora è stato denunciato per omissione di soccorso, sebbene abbia sostenuto di non essersi accorto di nulla sul momento, ma solo più tardi quando la notizia ha iniziato a circolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Auto precipita per decine di metri, morto il medico Giorgio De Thierry

Torna su
BresciaToday è in caricamento