Incidente a Verolanuova: Bogdan Vasilache non era ubriaco

A dirlo sono le analisi dei campioni ematici. A breve in arrivo i risultati degli esami tossicologici. Saranno inoltre avviate le perizie sui veicoli per individuare eventuali guasti meccanici

Bogdan Vasilache, il 19enne romeno morto nel tragico frontale di Verolanuova, era sobrio al momento dello schianto con l'auto sui cui sedevano i fratellini Greta e Matteo Facchinelli, deceduti all'età di 5 e 11 anni.

A dirlo sono le analisi dei campioni ematici. Dunque, il ragazzo non aveva bevuto prima di mettersi al volante della sua Golf nera. Alla luce di ciò, le accuse dell'Assessore Beccalossi appaiono doppiamente riprovevoli. Devono invece ancora arrivare i risultati degli esami tossicologici, attesi nei prossimi giorni.

A breve inizieranno anche le perizie sui veicoli, per verificare eventuali guasti meccanici. Sotto osservazione sarà innanzitutto il blocco del cambio dell'Audi A6, che ha dilaniato il vano posteriore dove sedevano i bambini. Sul caso - ricordiamo - il pm Roberta Amadeo ha aperto un'inchiesta con l'ipotesi di omicidio colposo plurimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento