Incidenti stradali Via San Rocco

Travolge e uccide due pensionati in bici: era ubriaco quasi 4 volte oltre il limite

Arrestato il conducente della Volvo V50 che ha investito due ciclisti a Verolanuova: è un 35enne del posto. Le due vittime vivevano a Cremona.

Foto d'archivio

Sono scattate le manette per il 35enne che, nel pomeriggio di sabato, ha travolto e ucciso due pensionati mentre, in sella alle rispettive biciclette, stavano percorrendo via San Rocco a Verolanuova. Gli esami effettuati hanno accertato che il giovane bresciano, di casa nella Bassa, era ubriaco: il tasso etilico trovato nel suo sangue è di 1,84 g/l, quasi quattro volte oltre il limite fissato dalla legge.

Per l’uomo, che di mestiere fa il saldatore, sono quindi scattate le manette per omicidio stradale e si sono pure aperte le porte del carcere. L’auto - una Volvo V50 priva di assicurazione e di revisione - è stata sequestrata. 

La tragedia si è consumata poco prima delle 16: i due pensionati cremonesi che stavano pedalando in direzione del centro di Verolanuova, quando sono stati colpiti in pieno dall’auto. Il 70enne Francesco Bianchi e l'amico Gianfranco Vicardi, di tre anni più giovane, sono morti sul colpo: sbalzati a diversi metri dal punto d’impatto, per loro non c’è stato nulla da fare. Entrambi abitavano a Cremona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolge e uccide due pensionati in bici: era ubriaco quasi 4 volte oltre il limite

BresciaToday è in caricamento