Incidente a Verolanuova, scalpore per i 'post' di Rolfi e Beccalossi

L'ex vicesindaco bresciano e l'assessore regionale al Territorio durissimi contro il ragazzo al volante della Golf: "Non mi dispiace affatto che questo rumeno ubriaco e assassino sia morto, anzi..."

I tre giovani morti nell'incidente: Greta, Matteo e Bogdan

Mentre ancora si piange la morte di tre giovanissimi, Greta e Matteo Facchinelli, di 5 e 11 anni, e il 19enne Bogdan Vasilache, tutti e tre deceduti nel tragico frontale di mercoledì sera a Verolanuova, fanno discutere i post su Facebook di due esponenti politici bresciani, l'assessore regionale al Territorio Viviana Beccalossi e il consigliere regionale della Lega Nord, Fabio Rolfi.

"Un solo commento - scrive Beccalossi - , forse cattivo e poco usuale per un 'politico': non mi dispiace affatto che questo rumeno ubriaco e assassino sia morto, anzi... E una preghiera per Greta e il suo papà".

Così invece Fabio Rolfi, prima che il post venisse cancellato: "Non è soltanto un tragico incidente stradale, è un incidente causato da un delinquente straniero che scorazzava libero fra le nostre strade".

Le dichiarazioni, pubblicate a caldo quando si erano diffuse notizie poi rivelatesi prive di fondamento, come quella che Vasilache stesse scappando su un'auto rubata, hanno trovato comunque molto seguito sui social network con decine e decine di commenti delle stesso tono, dimenticando che - a Corte de' Cortesi - ci sono amici e familiari in lutto per la scomparsa di un ragazzo di soli 19 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento