Auto si ribalta nel campo: ferite tre donne, una è incinta al quinto mese

Paura nel tardo pomeriggio di martedì a Urago D'Oglio, per un brutto incidente che coinvolto una giovane donna al quinto mese di gravidanza

Foto d’archivio

Un'auto con a bordo tre donne, di cui una incinta, è uscita di strada a Urago d'Oglio, finendo per ribaltarsi in un campo. Tutto è accaduto poco dopo le 17.30 di martedì lungo la strada Provinciale 18. La macchina dei soccorsi si è mossa rapidamente: temendo il peggio, sul posto sono state inviate 4 ambulanze in codice rosso. 

A destare maggiore preoccupazione, le condizioni di un 37enne in dolce attesa che viaggiava sull'auto, una Citroen C4: la donna, al quinto mese di gravidanza, è stata immediatamente trasportata all'ospedale di Chiari per essere sottoposta ad approfonditi controlli. Per lei e per il bimbo che porta in grembo, fortunatamente, nessuna grave conseguenza: è stata dimessa in serata, dopo gli esami di rito.

Lievi conseguenze anche per la donna che era al volante dell'urilitaria, anche lei già dimessa. Le ferite più serie le avrebbe riportate un'altra passeggera della macchina: avrebbe rimediato traumi alla testa ed è stata trasportata alla Poliambulanza di Brescia, dov'è ancora ricoverata. I medici la tengono in osservazione, ma non è in pericolo di vita.

Ancora da chiarire la dinamica e le cause all'origine dell'incidente, attualmente al vaglio della Polizia Locale di Urago d'Oglio, che ha raccolto i rilievi di rito. Le tre donne ferite, originarie del Marocco, abitano in paese. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Uccisa e fatta a pezzi dal marito: "Conosceva il suo tragico destino"

Torna su
BresciaToday è in caricamento