Drammatico schianto sulla Provinciale: due persone in fin di vita

Scontro terribile sulla Provinciale di Urago d'Oglio: sarebbero ancora in fin di vita Angelo Ghidini e Sergio Gabossi, in sella ad una bici e ad uno scooter, protagonisti dello schianto di martedì mattina

Urano d’Oglio: i soccorsi sul luogo dell’incidente (fonte: Twitter@GdB_it)

Uno scontro pauroso e la strada chiusa al traffico per oltre un'ora. Il caldo che fa sudare la fronte, due feriti in condizioni gravissime – uno di loro ricoverato addirittura a Milano – poi la solidarietà dei passanti, di chi ha assistito all'incidente e ha deciso di dare una mano ai volontari e ai soccorritori inviati in zona dal 112, sulla Provinciale 2 di Urago d'Oglio. Martedì mattina intorno alle 11 il terribile impatto, tra uno scooter e una bicicletta.

Vittime dell'incidente sono Angelo Ghidini del 1956 e Sergio Goffi del 1957: in prima in sella alla sua bicicletta, che stava appunto attraversando la Provinciale, il secondo in sella al suo scooter, e che avrebbe colpito in pieno l'uomo sui pedali. I due sarebbero stati sbalzati per quasi 20 metri, rotolando e cadendo rovinosamente a terra.

Entrambi sarebbero rimasti distesi sull'asfalto, per lunghi attimi anche senza riprendere conoscenza. Ai lati della strada, sul vasto campo verde che accompagna la Provinciale, sono atterrati ben due elicotteri, e che hanno poi provveduto al trasporto in ospedale. Ad avvisare i soccorsi alcuni automobilisti, e che avrebbero assistito alla scena da poche decine di metri di distanza.

Sergio Goffi è ora ricoverato al Niguarda di Milano, Angelo Ghidini invece alla Poliambulanza di Brescia. Gli ultimi aggiornamenti confermerebbero le loro condizioni disperate. Sontuosa la mobilitazione dei soccorsi: Vigili del Fuoco e ambulanze, Polizia Stradale e Carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento