menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Svolta a sinistra e uccide un altro automobilista: patteggia la pena

Incidente a Solferino, quasi un anno dopo: a gennaio perse la vita il 76enne Mario Signori, ex meccanico di Castiglione, il 48enne Gennaro Costaiola ha patteggiato una pena di 1 anno e 6 mesi per omicidio colposo

Quello che nelle prime ore dopo l’incidente sembrava potesse essere archiviato come un sinistro provocato da un malore si è invece concluso una decina di mesi più tardi con una condanna per omicidio colposo. Nello schianto del 16 gennaio scorso, in cui vennero coinvolte un’Audi e una Fiat Duna, ad avere la peggio fu Mario Signori, 76enne di Grole sposato e padre di due figlie, titolare di una storica officina in paese e per questo molto conosciuto.

La vittima dell’incidente di quella sera, sulla Provinciale di Solferino: a provocarlo Gennaro Costaiola, 48enne anche lui residente a Castiglione. A bordo della sua Audi avrebbe improvvisamente svoltato a sinistra, tagliando la strada alla Fiat che stava arrivando in direzione opposta. Uno scontro violentissimo, a quella velocità e in quelle circostanze davvero inevitabile.

Rimasero entrambi intrappolati tra le lamiere, anche se Costaiola ne uscì praticamente indenne. Della vecchia Duna di Mario Signori rimase invece solo una carcassa: il pensionato morì sul colpo. Per il conducente dell’Audi l’accusa di omicidio colposo: una pena poi patteggiata con 1 anno e 6 mesi di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento