Morta in un incidente a 25 anni: Sara si era da poco laureata

La disperazione della famiglia, il ricordo degli amici e del fidanzato, le foto su Facebook: tutta Manerbio piange la giovane Sara Piovani, morta a Roccafranca in un tragico incidente stradale

Una carambola terribile, e che ha coinvolto quattro automobili, in territorio di Roccafranca. Costata la vita alla giovanissima Sara Piovani, 25enne di Manerbio, morta sul colpo. Un incidente dal tragico bilancio, e che conta altri sei feriti, tutti ricoverati in ospedale.

In attesa del nulla osta della magistratura per i funerali, una comunità intera piange la piccola Sara. Disperata la famiglia, papà AntonGiuseppe e mamma Silvana, il fratello Silvio, più piccolo di lei di quattro anni. E il fidanzato Claudio, da tanti anni sempre al suo fianco. "Mi hanno tolto un angelo che non meritava di andarsene. Ti amo tantissimo amore mio": questo il suo messaggio d'addio pubblicato su Facebook.

Si era diplomata al Capirola di Leno, poi aveva scelto di proseguire gli studi frequentando l’università. Poco più di un anno fa, nell’estate 2013, si era laureata in giurisprudenza, prima di trovare lavoro in un’azienda di Coccaglio.

Rimane il ricordo di amici e conoscenti, le foto sorridenti e quel volto solare che a tutti trasmetteva gioia e serenità, la fiducia in un futuro stroncato ancora una volta troppo presto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento