Uccisa da un furgone: Mariella era appena uscita per andare al bar

È Mariella Marelli la vittima del tragico incidente avvenuto lunedì mattina nel piazzale del Margherita d’Este di San Polo

Il furgone che ha investito Mariella Marelli© Bresciatoday.it

Era appena uscita di casa per andare a prendere un caffè, come tutte le mattine. Ma al bar del centro commerciale Margherita D’Este di San Polo non ci è mai arrivata: è stata investita da un furgone della Fondazione Brescia Solidale Onlus, mentre camminava nel piazzale. Un impatto che non le ha lasciato scampo: Mariella Marelli, questo il nome della vittima, avrebbe battuto con violenza il volto riportando traumi mortali. A nulla sono infatti valsi i disperati tentativi di far ripartire il suo cuore: i sanitari del 118, giunti sul posto a bordo di un’ambulanza e di un’automedica, non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna.

La tragedia si è consumata lunedì mattina, verso le 8.20, proprio a pochi metri dall’appartamento, situato all’interno del palazzone Aler di via Michelangelo 108, dove l’80enne viveva. Stando ad una prima ricostruzione, il furgone dell’associazione - che si occupa di assistere gli anziani - era appena uscito da un garage e si stava immettendo nel piazzale, quando il conducente ha udito un forte boato. Non è ancora chiaro se la donna sia caduta al suolo, magari a causa di un malore, prima dell’impatto con il mezzo o  proprio a causa dell’urto contro la fiancata del furgone. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tocca alla polizia locale di Brescia, che si è occupata dei rilievi, effettuare tutti gli accertamenti del caso per fare piena luce sull’accaduto. L’anziana viveva da sola ed era seguita da un’assistente sociale del Comune di Brescia, che si è immediatamente recata sul luogo della tragedia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Scontro mortale in autostrada: decedute due sorelle bresciane

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

Torna su
BresciaToday è in caricamento