Lunedì, 15 Luglio 2024
Incidenti stradali Sarezzo

Sgomento per il tragico destino di Roberto e Roberta: una dinamica terribile

Le salme dovrebbero presto tornare in Italia

Uniti dallo stesso nome, Roberto e Roberta, dal matrimonio celebrato poco più di un mese fa, dal tragico destino che se li è portati via entrambi, in un istante. Sono morti in Svizzera, lungo la strada del Passo del Bernina: secondo quanto ricostruito dalla Polizia cantonale dei Grigioni, i due erano in sella a uno scooterone - guidato da Roberto Comelli - e stavano percorrendo la Berninastrasse H29, da La Rosa in direzione San Carlo.

La dinamica dell'incidente

Dietro di loro c'erano altre due auto, guidate rispettivamente da un italiano di 40 anni e da uno svizzero di 28. In località Piana Scura, i due automobilisti avrebbero tentato entrambi di sorpassare la moto dei due coniugi bresciani, ma è finita male: le due vetture si sono scontrate tra loro, lo scooterone è stato investito da uno dei mezzi, Comelli è caduto in strada e Roberta Brognoli è invece finita oltre il guardrail, in un prato. 

Sono entrambi morti sul colpo per le gravi ferite riportate: a nulla sono serviti i tentativi di rianimarli da parte degli operatori di ambulanze e automedica. La Polizia cantonale sta lavorando alla ricostruzione della dinamica, anche per vagliare eventuali responsabilità: per questo si rinnova l'appello in cerca di testimoni, per chiunque abbia visto cosa è successo.

Il dramma di Roberto e Roberta

Intanto le salme di Roberto e Roberta dovrebbero tornare in Italia entro giovedì. Abitavano entrambi a Sarezzo: è qui che convivevano da un paio d'anni. Come detto erano convolati a nozze (secondo matrimonio) poco più di un mese fa: avevano fatto il viaggio di nozze in crociera, ora gli ultimi giorni di vacanza in Svizzera. Roberto Comelli lavorava all'Iveco di Brescia, Roberta Brognoli alla Rsa Beretta di Gardone Valtrompia: lascia nel dolore anche una giovane figlia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgomento per il tragico destino di Roberto e Roberta: una dinamica terribile
BresciaToday è in caricamento