rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Incidenti stradali Offlaga

Terribile schianto camion-moto: giovane papà muore sul colpo

La salma è già a disposizione della famiglia

Il dramma si è consumato poco prima delle 17 sulla Strada provinciale 668, in territorio di Cignano (Offlaga): Roberto Andrini, 46 anni, in sella alla sua moto Aprilia ha perso improvvisamente il controllo del mezzo ed è finito contro un camion, che in quel momento pare stesse svoltando, centrato in pieno e sbalzato per oltre 10 metri sull'asfalto. Un impatto violentissimo, che non gli ha lasciato scampo: è morto sul colpo.

Illeso ma sotto shock l'autista del mezzo pesante, di origini polacche. Subito dopo l'incidente è stata mobilitata la macchina dei soccorsi: automedica, infermierizzata, l'ambulanza di Dello, l'elisoccorso decollato da Bergamo. Ma i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sul posto anche i Vigili del Fuoco e i carabinieri di Verolanuova e Manerbio, a cui sono stati affidati i rilievi.

Aperto un fascicolo per omicidio stradale

Come da prassi il conducente del camion è stato sottoposto ai test di alcol e droga. Altra prassi, in casi come questi: la Procura di Brescia ha aperto un fascicolo per omicidio stradale. Ma le circostanze appaiono così chiare che la salma è già stata riconsegnata ai familiari: tornerà a casa - a Cadignano di Verolanuova - nella mattinata di giovedì, poi sabato saranno celebrati i funerali.

Roberto Andrini lascia una figlia di appena 16 anni, i genitori Maria e Fausto, la sorella Emanuela. Per gli amici era un "gigante buono", un omaggio alla sua stazza e soprattutto alla sua generosità. Per una vita a Cadignano, così come i suoi genitori e la famiglia, da pochi mesi si era trasferito a Quinzano d'Oglio: lavorava alla Solat di Castelletto di Leno, società agricola cooperativa specializzata nella produzione di Grana Padano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile schianto camion-moto: giovane papà muore sul colpo

BresciaToday è in caricamento