Incidenti stradali

Investe un bambino e scappa: i carabinieri a caccia del pirata della strada

Un altro episodio bresciano, per fortuna non grave: i carabinieri sono a caccia del presunto pirata che sabato sera ha investito un bambino e non si è fermato

Foto d'archivio

Si cerca un altro pirata delle strade bresciane: sabato pomeriggio sulla Sp76 in territorio di Remedello un bambino è stato investito da un'auto, che però ha fatto perdere rapidamente le sue tracce. Niente di così grave, come invece purtroppo successo a Walter Sandrini di Lonato: è morto in ospedale a meno di 48 ore dall'incidente, e il suo investitore nel frattempo si è costituito.

Su quanto accaduto a Remedello indagano i carabinieri: i familiari del bambino lunedì hanno presentato denuncia. Tra le 18.30 e le 19 il piccolo sarebbe stato travolto e scaraventato a terra da una Volkswagen: come detto il conducente non si è fermato ma ha tirato dritto. Impossibile che non si fosse accorto di quanto successo.

Il bambino è riuscito a trascinarsi a casa, anche se ferito: i genitori l'hanno subito portato al pronto soccorso, dove è stato medicato e dimesso. Nonostante la brutta botta, il ragazzino è riuscito a riconoscere almeno il modello della vettura: al vaglio dei militari anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona, anche quelle attrezzate per la lettura delle targhe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investe un bambino e scappa: i carabinieri a caccia del pirata della strada

BresciaToday è in caricamento