Investe un bambino e scappa: i carabinieri a caccia del pirata della strada

Un altro episodio bresciano, per fortuna non grave: i carabinieri sono a caccia del presunto pirata che sabato sera ha investito un bambino e non si è fermato

Foto d'archivio

Si cerca un altro pirata delle strade bresciane: sabato pomeriggio sulla Sp76 in territorio di Remedello un bambino è stato investito da un'auto, che però ha fatto perdere rapidamente le sue tracce. Niente di così grave, come invece purtroppo successo a Walter Sandrini di Lonato: è morto in ospedale a meno di 48 ore dall'incidente, e il suo investitore nel frattempo si è costituito.

Su quanto accaduto a Remedello indagano i carabinieri: i familiari del bambino lunedì hanno presentato denuncia. Tra le 18.30 e le 19 il piccolo sarebbe stato travolto e scaraventato a terra da una Volkswagen: come detto il conducente non si è fermato ma ha tirato dritto. Impossibile che non si fosse accorto di quanto successo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il bambino è riuscito a trascinarsi a casa, anche se ferito: i genitori l'hanno subito portato al pronto soccorso, dove è stato medicato e dimesso. Nonostante la brutta botta, il ragazzino è riuscito a riconoscere almeno il modello della vettura: al vaglio dei militari anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona, anche quelle attrezzate per la lettura delle targhe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Crolla il balcone di un condominio: appartamenti inagibili, famiglie evacuate

  • Parrucchiere e cliente senza mascherina, salone chiuso dalla polizia

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento