rotate-mobile
Incidenti stradali Prevalle

Padre di tre figli morto tragicamente: la comunità si mobilita per aiutare

Una bella storia di solidarietà

Non ci sono accorati appelli affidati ai social e nessuna campagna di raccolta fondi è stata lanciata sulle tante piattaforme nate per questo scopo. L'iniziativa vuole restare discreta e rispettosa della dignità e del dolore della moglie e dei tre figli di Prabjot Singh: il 53enne di origine indiana travolto e ucciso da un'auto, guidata proprio dalla consorte, mentre pedalava lungo via Dante a Prevalle.

Ma tutta la comunità del paese della Valsabbia - e non solo - si è mobilitata per sostenere la donna, rimasta vedova con tre figli minorenni a carico, "con la discrezione e l'umanità necessaria". Lontano dai sensazionalismi dell'era social e senza nutrire alcun desiderio di pubblicizzare un'iniziativa di solidarietà che non vuole lodi e che i promotori - l'istituto comprensivo di Prevalle e i servizi sociali del Comune - definiscono quanto mai scontata.

"L'intento è solo quello di aiutare una famiglia che ha camminato con noi per diversi anni ed è stata colpita da un'enorme disgrazia", fa sapere una docente dell'istituto comprensivo. "Nulla di eccezionale", ripete più volte la professoressa. Una colletta che è nata spontaneamente e alla quale hanno aderito in tanti, tantissimi: una vera e propria gara di solidarietà che grazie al vecchio, ma sempre utilissimo, metodo del passaparola ha raggiunto anche i paesi limitrofi. 

Dare una mano, per quanto possibile, a una famiglia che si era appena ritrovata: Prabjot Singh era infatti arrivato da pochi mesi a Prevalle, proprio per ricongiungersi alla moglie e ai tre figli che da diversi anni vivono in Valsabbia.  Poi l'orribile incidente, mercoledì 19 luglio: il 53enne e la moglie stavano entrambi rincasando (lui in bici, lei in auto) e si sarebbero incrociati per caso. Lui si sarebbe voltato proprio per salutare i familiari: un gesto che gli avrebbe fatto perdere l’equilibrio, facendolo cadere dalla bici e finire sotto l’auto guidata proprio dalla consorte.

Una tragedia assurda per la quale non sono stati disposti accertamenti: la salma dell'uomo riposa da giorni alla casa del commiato e nelle prossime ore, anche grazie ai fondi raccolti dalla comunità, verrà cremata e poi sepolta.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre di tre figli morto tragicamente: la comunità si mobilita per aiutare

BresciaToday è in caricamento