Vestone: travolgono il postino con l'auto, poi fanno finta di niente

Protagonisti della vicenda una donna di Lavenone e il figlio 23enne. Ad incastrarli e a farli confessare gli agenti della Locale

VESTONE- Il postino a terra ferito e un capannello di soccorritori e curiosi attorno a lui. È questa la scena che si sono trovati di fronte gli agenti dell'aggregazione di Polizia Locale della Valsabbia alle 10.45 di giovedì 23 luglio. Accanto allo scooter del portalettere, però, non c'era nessuna auto e nessuno che potesse raccontare l'accaduto.

A mettere sulla giusta strada gli agenti una chiamata anonima che dava precise indicazioni sul modello del veicolo responsabile dell'incidente. L'auto, una Citröen Saxo grigia, era parcheggiata poche centinaia di metri più avanti con a bordo una donna 48enne e il figlio 23enne di Lavenone che se ne stavano andando. I vigili hanno subito notato che il parabrezza era rotto e che la carrozzeria era ammaccata in più punti, poi si sono ricordati di avere giù visto i due tra la gente che circondava il postino ferito.

Portati al comando per essere interrogati, mamma e figlio sono crollati: alla guida dell'auto c'era il giovane che ha travolto il portalettere mentre stava svoltando a sinistra. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento