Incidenti stradali

Evita un cane e si schianta contro un suv: centauro 27enne muore sul colpo

Un giovane motociclista ha perso la vita in uno scontro frontale: l'incidente, sotto gli occhi dell'amico, causato dall'attraversamento della strada da parte di un cane.

Nella prima gita primaverile in sella alla sua motocicletta, un 27enne ha avuto la sfortuna di incontrare sulla sua strada un cane che ha improvvisamente attraversato la strada. Matteo Manzoni, 27 anni, di Torbole Casaglia, è deceduto praticamente sul colpo in seguito alla gravissime ferite riportate nello scontro frontale con un’auto che proveniva dal senso di marcia opposto. 

L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di sabato 11 marzo, alle ore 17:30, lungo la strada provinciale Orceana 235, nel centro abitato di Pompiano. Matteo in compagnia di un amico che lo seguiva a poca distanza era alla guida della sua motocicletta Kawasaki Ninja di colore verde, e procedeva in direzione di Orzinuovi. 

Quando Matteo era prossimo all’uscita del paese, poco prima del distributore di carburante, un cane nero di piccola taglia che si trovava sul ciglio della strada ha deciso all’improvviso di attraversare la carreggiata. Per evitare l’impatto con l’animale, Matteo ha frenato bruscamente: gli pneumatici della motocicletta hanno lasciato sull’asfalto una lunga scia nera, ma la manovra improvvisa ha diretto il mezzo contro una Hyundai Tucson che proveniva in senso contrario, sulla quale viaggiavano marito e moglie di 56 e 57 anni. 

La moto ha centrato il suv proprio sullo spigolo anteriore sinistro, tra la grossa ruota e il fanale: Matteo Manzoni ha sbattuto la testa contro la carrozzeria, poi è stato sbalzato sull’asfalto ed è caduto rovinosamente. La dinamica dei fatti è stata ricostruita grazie ai carabinieri che erano impegnati in un posto di blocco poco prima del punto esatto dello schianto. 

I sanitari arrivati per soccorrere Matteo, partiti da Trenzano, da Orzinuovi e dall’ospedale Civile con l’eliambulanza, non hanno potuto far altro che constatarne la morte dopo un inutile tentativo di rianimazione. Il corpo della vittima è rimasto sull’asfalto, sotto un telo, fino alle 21. Matteo, che lavorava come operaio in fabbrica, lascia nel dolore il papà Elio, la mamma Manuela Muscio e la fidanzata Enrica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evita un cane e si schianta contro un suv: centauro 27enne muore sul colpo

BresciaToday è in caricamento