rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Incidenti stradali Pompiano

La vita spezzata di un ragazzo bresciano: il ricordo di Federico

Morto a 22 anni, a poche centinaia di metri da casa: la tragedia di Federico Carrara, originario di Orzinuovi ma da tempo a Casaletto di Sopra, nel cremonese. Lascia i genitori e due sorelle

Una tragedia per cui non ci sono parole. Federico è morto, a 22 anni, a poche centinaia di metri da casa. Su quella strada che conosceva bene, la Strada Provinciale detta “della Melotta”, nella notte tra sabato e domenica. Avrebbe perso il controllo della sua vettura, una Ford Focus, improvvisamente: è finito per schiantarsi contro un palo della luce.

Un impatto violento, terribile: Federico Carrara è morto sul colpo. Niente da fare quando i soccorsi hanno raggiunto la “carcassa” della sua auto, ribaltata nel prato. La dinamica: il ragazzo stava guidando in direzione Pianego, già oltre Pompiano. Nei pressi di una curva l'auto è sbandata, è finita nell'altro corsia, poi si è schiantata contro un palo.

Inutili, purtroppo, i tentativi di rianimarlo: sul posto l'automedica di Orzinuovi e un'ambulanza della Croce Verde di Soncino. Il corpo del giovane è rimasto incastrato tra le lamiere della Focus: per liberarlo è stato necessario il delicato intervento dei Vigili del Fuoco. Forse alle 2, forse poco più tardi ne è stato constatato il decesso.

Giovane e pieno di speranze, Federico studiava Ingegneria Informatica all'Università di Brescia. Originario di Orzinuovi, abitava da tempo a Casaletto di Sopra, in provincia di Cremona, insieme ai genitori. Lascia anche due sorelle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vita spezzata di un ragazzo bresciano: il ricordo di Federico

BresciaToday è in caricamento