Pisogne: 17enne morto in scooter, l'automobilista era ubriaco

L'uomo, un 37enne di Pisogne, è stato arrestato e condotto a Canton Mombello

Damiano Pedri

Gli agenti della Polstrada di Darfo hanno arrestato il 37enne alla guida della Fiat Uno che ha travolto e ucciso Damiano Pedri, 17enne di Pian Camuno: è accusato di omicidio colposo aggravato dallo stato di ebbrezza.

Nella notte tra sabato e domenica, verso le 2:00, l'uomo era infatti ubriaco quando ha investito con l'auto il giovane in sella al suo motorino Mbk, lungo via Provinciale a Pisogne, nella frazione di Gratacasolo.

Il 37enne, residente a Pisogne, è stato subito sottoposto ad alcol test, che ha dato esito positivo. Già in passato gli era stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza. Recidivo, è stato arrestato e portato nel carcere di Canton Mombello, in attesa che il giudice si pronunci sulla convalida del fermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento