Scaraventa a terra una ragazzina e scappa: dopo tre ore si costituisce

Solo dopo tre ore dall'investimento, l'automobilista è tornata sui suoi passi e si è recata spontaneamente alla Polizia locale

Foto d'archivio

L'investimento, la tentazione di scappare, o forse solo una forma di paura, poi il pentimento. Nel mezzo il soccorso ad una ragazzina, trasportata in ospedale con contusioni ed escoriazioni. Una pirata della strada si è costituta ieri mattina presso il Comando di Polizia locale di Iseo dopo aver investito una ragazza di 13 anni ed essersi data alla fuga. 

I fatti. Attorno alle ore 9 di ieri, lungo la strada tra Clusane e Paratico, nei pressi della zona campeggi, una Citroen Xsara Picasso ha investito una 13enne che stava attraversando la carreggiata a bordo della sua bicicletta. Scaraventata a terra, la ragazzina ha riportato contusioni ed escoriazioni, ma è sempre stata vigile. Forse proprio per questo, l'automobilista dopo aver dato una rapida occhiata ed aver chiesto alla ragazza come stava, ha deciso di ripartire, senza fornire i primi soccorsi. Sul posto sono stati chiamati gli agenti della Locale, che dopo i rilievi del caso hanno sentito le testimonianze dei passanti, tra le quali informazioni preziose circa il numero di targa e il modello dell'auto. 

Tornati in ufficio, gli agenti stavano risalendo all'identità dell'automobilista quando - attorno a mezzogiorno - nel Comando si è presentata una 35enne residente nella Bergamasca, assumendosi le responsabilità dell'investimento. Nel frattempo la ragazzina, soccorsa sul posto, era stata portata in ospedale Civile a Brescia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento