rotate-mobile
Incidenti stradali

Incidente sull'autostrada A4: la vittima è il 49enne Orazio Ingegneri

Era il padre di tre giovani figli

È Orazio Ingegneri, 49enne di Almenno San Bartolomeo (Bg), la vittima del terribile incidente che – lunedì mattina – ha mandato in tilt l'autostrada A4 nel tratto Brescia-Milano. L'uomo lavorava come camionista da 12 anni per una società di autotrasporti di Carnate, dove – poco prima della tragedia – aveva ritirato il suo camion, un Iveco Eurocargo refrigerato con cui faceva consegne di alimentari a mense, bar e ristoranti in diverse province lombarde. Separato dall'ex moglie Flavia, con cui era rimasto in buoni rapporti, Ingegneri era il padre di tre giovani figli, il 18enne Omar e le figlie Stefania e Shade di 27 e 22 anni.

Il drammatico schianto tra mezzi pesanti è avvenuto poco dopo le 5 di ieri, lunedì 16 gennaio, tra Trezzo sull’Adda e Cavenago Brianza in direzione di Milano. Nello schianto sono rimasti coinvolti 4 camion, uno dei quali ha perso il carico lungo la carreggiata. 

Stando a una prima ricostruzione, Ingegneri sarebbe sceso dal mezzo pesante per constare i danni del tamponamento, venendo poi travolto da un veicolo in transito (forse a causa della nebbia fitta). Un impatto terribile che non gli ha lasciato scampo: è morto sul colpo.

Gli altri feriti sono tre uomini di 28, 34 e 45 anni: sono stati portati in ospedale per il ricovero in codice giallo. Sul posto polstrada, vigili del fuoco, ambulanze, automedica e anche l'elisoccorso. Il tratto di autostrada è rimasto chiuso per lunghe ore, venendo poi riaperto intorno alle 10.15.

La strage continua: 1.499 morti nel 2022

Lo scorso anno, fa sapere l'Osservatorio di Bologna, le denunce d'infortunio sul lavoro con esito mortale da gennaio a novembre sono state 1.006, 110 in meno rispetto alle 1.116 registrate nei primi 11 mesi del 2021 (-9,9%): il triste primato spetta ancora una volta alla Lombardia, regione più ricca, popolosa e produttiva d'Italia, con 20 decessi segnalati in provincia di Brescia, 14 a Milano, 7 a Bergamo e Pavia, 6 a Monza, 4 a Montava, 3 a Como, Lecco e Varese, 2 a Lodi. Ma il quadro è ancora più a tinte fosche secondo l'Osservatorio indipendente di Bologna sulle morti sul lavoro: al 31 dicembre risultano 1.499 decessi di cui 757 sui luoghi di lavoro e i restanti sulle strade e in itinere.

Confermata la "maglia nera" lombarda: 107 decessi al 31 dicembre (ma sono 225 considerando anche l'itinere) di cui 29 in provincia di Brescia, 21 a Milano, 12 a Bergamo, 8 a Lecco, 7 a Como, 6 a Cremona e Pavia, 5 a Mantova, 4 a Monza, 3 a Sondrio e Varese, uno a Lodi. Sul totale dei morti sul lavoro in tutta Italia circa il 15% sono lavoratori stranieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sull'autostrada A4: la vittima è il 49enne Orazio Ingegneri

BresciaToday è in caricamento