menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luogo dell'incidente

Luogo dell'incidente

Travolge scooter alla rotonda, donna risale in auto e se ne va

L'automobilista, appurato che il giovane in sella allo scooter non si era fatto nulla di grave, se n'è andata senza lasciare alcun recapito: "Scusate, ma ho fretta" avrebbe detto alle persone che nel frattempo si erano radunate intorno al malcapitato

ODOLO. Un banale incidente, che forse sarebbe finito con la compilazione della constatazione amichevole, se la donna al volante dell'auto non se fosse andata di fretta e furia. Il sinistro nel pomeriggio di giovedì alla rotonda di Pregastine. Uno scooter, guidato da un 17enne, è stato travolto da una Lancia Y: la donna al volante non avrebbe rispettato la precedenza, centrando in pieno la due ruote.

A seguito dell'impatto, il 17enne è stato sbalzato dalla sella, atterrando dopo un volo di circa 10 metri.  In un primo momento la donna è scesa dal veicolo ed è corsa ad aiutare il ragazzino: una volta appurato che il giovane era in buone condizioni sarebbe risalita in auto, andandosene senza lasciare i dati. 

"Scusate ma ho fretta" avrebbe detto alle persone che hanno assistito allo schianto e che nel frattempo erano corse in aiuto dello scooterista.  Il 17enne, fortunatamente, avrebbe riportato solo una frattura al polso e qualche escoriazione: ad accompagnarlo all'ospedale ci ha pensato la madre, giunta sul posto poco dopo.

La donna non rischia una denuncia per omissione di soccorso, come ha chiarito il comandante della Polizia locale della Valsabbia che proprio pochi minuti dopo l'incidente è passato dalla rotonda, fermandosi  per capire cosa fosse accaduto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento