Nuvolera: schiacciato da un camion, gravissimo ciclista

Ricoverato in terapia intensiva l'operaio di 44 anni travolto lunedì pomeriggio in sella alla sua bicicletta, all'incrocio della Scaiola di Nuvolera: non si placano le polemiche su quella strada ancora pericolosa

Non è stato il primo, probabilmente non sarà l’ultimo. A Nuvolera si registra l’ennesimo incidente stradale, in quello che ormai per tantissimi è diventato l’incrocio maledetto. Località Scaiola, al crocevia di Via Verdi: un uomo di 44 anni – operaio in una vicina azienda – è stato travolto in sella alla sua bicicletta, mentre stava tornando a casa per la pausa pranzo, poco più tardi di mezzogiorno.

Le sue condizioni sono gravissime: è ricoverato in prognosi riservata alla Poliambulanza di Brescia, nel reparto di terapia intensiva. Pare abbia perso conoscenza, è stato rianimato sul posto dai volontari del 118. Colpito in pieno all’uscita dallo stop, direzione centro del paese. Preso da un camion che non si sarebbe nemmeno accorto di lui.

Sul posto, per i rilievi, gli agenti della Polizia Locale. A constatare l’ennesimo sinistro, e ancora grave, sull’ex Provinciale 116: una strada in cui per ampi tratti la visibilità è ridotta, e la viabilità intensa. Il paese rimane con il fiato sospeso per le condizioni del giovane operaio – di origini magrebine – ancora ricoverato in Poliambulanza. Stando ad una prima ricostruzione, sarebbe addirittura finito sotto le ruote del camion, riportando schiacciamenti al tronco e alle gambe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento