rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Incidenti stradali

Fugge dalla guerra in Ucraina, muore per un incidente stradale

Non è sopravvissuto al grave incidente

"Che il mio sorriso continui a risplendere nei vostri cuori": è il messaggio che si accompagna al necrologio di Myroslav Ribalko, il ragazzo ucraino di 31 anni deceduto a seguito di un tragico incidente stradale. Poco più di un anno fa era riuscito a fuggire dalla guerra in Ucraina: da profugo era stato accolto a Madone, in provincia di Bergamo, dalla famiglia di Emanuele Manticello, pastore della chiesa evangelica di Capriate San Gervasio.

L'incidente

Ribalko era rimasto coinvolto in un incidente il 25 aprile scorso a Ponte San Pietro. In sella alla sua bicicletta si era scontrato con un'auto: cadendo a terra aveva battuto la testa e riportato gravissimi danni cerebrali. Ricoverato d'urgenza al Papa Giovanni di Bergamo, la sua sopravvivenza è rimasta appesa a un filo fino a sabato mattina, il giorno del tragico epilogo. Generoso oltre la morte: i suoi organi sono stati espiantati e doneranno nuova vita ad altre persone.

Ne annunciano la morte la famiglia Manticello, gli amici e la chiesa evangelica: Myroslav Ribalko lascia anche una sorella, rimasta in Ucraina. Il funerale lunedì pomeriggio nella chiesa evangelica di Capriate San Gervasio: si proseguirà poi per il cimitero di Madone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fugge dalla guerra in Ucraina, muore per un incidente stradale

BresciaToday è in caricamento