rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Incidenti stradali

Domenica di sangue sulle strade: 4 morti in poche ore, una strage

Sono quattro le vittime in poche ore

Domenica di sangue sulle strade bresciane, quattro morti in poche ore. La macabra ricorrenza è scoccata intorno a mezzanotte, sulla Strada provinciale 11 in territorio di Desenzano, subito dopo La Perla e a poca distanza dalla galleria San Zeno di Lonato. E' qui che ha perso la vita il 25enne Dumitru Duia, di nazionalità moldava ma domiciliato a Modena. Era a bordo della Opel Corsa che si è schiantata frontalmente con un'Audi Q5 che viaggiava in direzione opposta.

Morto sul colpo, grave la ragazza che era con lui: una 26enne di origini rumene ricoverata in prognosi riservata alla Poliambulanza. Tutti in ospedale anche gli occupanti del Suv: due coppie di età compresa tra i 50 e i 55 anni residenti a Desenzano e dintorni, ricoverati al Civile, a Desenzano, a Montichiari e ancora alla Poliambulanza.

Due morti in Trentino

La scia di sangue è proseguita incessante nel pomeriggio. Due le vittime bresciane in Trentino: il 31enne Mauro Favalli di Borgosatollo, morto in sella alla sua moto Suzuki a Storo, in località Fontana Bianca lungo la Sp69; la 29enne Barbara De Donatis di Vestone, sbalzata dalla sella della due ruote del fidanzato Andrea Rizzi a Molveno, finita oltre il guard rail e precipitata nella radura sottostante. Il primo è deceduto sul colpo, troppo gravi le ferite riportate: lascia nel dolore la madre e una sorella più grande. Barbara De Donatis è invece morta mentre i sanitari tentavano di rianimarla: la piangono i genitori Maria e Ferdinando, il fratello Andrea.

La quarta e ultima vittima

Nel tardo pomeriggio l'ultima croce, la quarta. Verso le 18 Ivonne Viola, 80 anni, ha perso il controllo della sua Suzuki Jimmy, mentre affrontava una curva lungo la Sp58, nel tratto di strada che collega Idro a Capovalle. Ne è seguito un volo terribile in una scarpata, forse più di 10 metri: il veicolo si è ribaltato più volte e per la donna non c'è stato niente da fare, nonostante il pronto intervento di ambulanze ed elisoccorso. Lascia i figli Emanuele e Maria Cristina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica di sangue sulle strade: 4 morti in poche ore, una strage

BresciaToday è in caricamento