Moniga: scappano dai carabinieri, si schiantano contro un albero

Arresati due ladri di rame, un 50enne di Nuvolera e un 56enne di Muscoline

L'auto dei ladri dopo l'incidente - © Bresciatoday.it

Cercano di fuggire in auto dai carabinieri, finiscono per schiantarsi contro un albero. E' successo nella notte tra martedì e mercoledì a Moniga del Garda, dove i militari hanno arrestato due pregiudicati nullafacenti: D. G., un 50enne di Nuvolera, e M. S., un 56enne residente a Muscoline.

Nel loro veicolo è stata rinvenuta varia refurtiva, tra cui due bobine di cavi in rame da 200 metri ciascuna, attrezzi per l'edilizia e trapani elettrici, nonché arnesi per lo scasso, guanti in lattice e pile elettriche.

Il rocambolesco inseguimento è iniziato in via Monte Tapino, dove un Jeep Grand Cherokee è stato visto transitare a gran velocità. Ignorato l'alt della pattuglia, il conducente ha accelerato ulteriormente, provando poi a far perdere le proprie tracce in una stradina di campagna. L'avventurosa fuga è però durata poco: i due malviventi, infatti, si sono schiantati contro un albero a lato della carreggiata.

E' stato così possibile restituire l'intera refurtiva al legittimo proprietario. I ladri sono invece finiti agli arresti domiciliari. Il giudice ha convalidato i fermi, condannandoli a 8 mesi di reclusione e a 500 euro di multa. La pena, però, è stata subito sospesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento