Tornavano a casa dopo una serata insieme: la vita spezzata di una giovane coppia

Claudia Martin e Mihai Mariutei stavano tornando a casa dopo una serata: da pochi mesi abitavano insieme. Lungo la Sp668 lo schianto che non ha lasciato scampo

Mihai Mariutei

Mihai e Claudia avevano da poco deciso di abitare insieme, di condividere gioie e dolori, di cominciare una vita insieme: il destino beffardo se li è portati via in una buia notte d'autunno. Sono morti entrambi sul colpo, nel terribile incidente stradale di mercoledì notte, poco dopo le 1 sulla Provinciale 668 in territorio di Montichiari: viaggiavano in direzione Ghedi, stavano tornando a casa a Manerbio.

Per loro non c'è stato niente da fare: un solo testimone ha assistito attonito alla scena, ha visto la Mercedes Classe C che stava sorpassando finire improvvisamente fuori strada, ribaltarsi sul fosso e rimanere a mollo in oltre un metro e mezzo d'acqua. Nonostante tutti gli airbag siano scoppiati, Claudia e Mihai sono morti sul colpo.

Meno di 65 anni in due, davanti a loro ancora una vita intera. Mihai Mariutei aveva 34 anni, operaio in un'azienda di Breda Libera, frazione di Verolanuova: era lui alla guida dell'auto, non si esclude che abbia perso il controllo del mezzo per la forte velocità, ma nemmeno che si sia accasciato al volante a causa di un malore improvviso. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria, che potrebbe disporne l'autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento