Dopo l'incidente, la lite con la polizia: altri guai per i due giocatori del Brescia Calcio

Le posizioni di Ales Mateju e Nikolas Spalek sono al vaglio della Locale: uno potrebbe finire nei guai per guida in stato d'ebbrezza, l'altro per oltraggio a pubblico ufficiale

Nikolas Špalek e Aleš Matějů

Un sabato notte davvero movimentato per i calciatori Ales Mateju e Nikolas Spalek, entrambi in forza al Brescia Calcio: prima lo schianto in auto, poi la furibonda lite con la polizia locale. Per loro nulla di grave, dal punto di vista fisico, ma entrambi, oltre ad essere stati multati dalla società, sarebbero a rischio denuncia.

Il terzino Mateju, che era al volante della potente Audi finita contro un distributore di benzina, attende l'esito degli esami del sangue a cui è stato sottoposto per stabilire il tasso alcolemico. L'amico e compagno Spalek si è invece reso protagonista di un acceso diverbio con gli agenti della polizia locale e potrebbe beccarsi una denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale.

L'incidente

Tutto è accaduto nella nottata tra sabato e domenica. I due compagni di squadra stavano tornando a casa, dopo una serata trascorsa in una nota discoteca della città: mentre percorrevano via Orzinuovi, l'Audi sulla quale viaggiavano in compagnia di un altro amico è uscita di strada. La dinamica è da brividi: pare che l'auto abbia urtato un muretto prima di 'sorvolare' una rotonda e finire all'interno di un distributore di benzina Ip, causando parecchi danni.

Il rifiuto dell'alcol test

Entrambi sono usciti praticamente illesi dallo schianto: solo Mateju si è procurato una ferita al gomito che ha richiesto il trasporto in ospedale (se l'è cavata con tre punti di sutura). Una volta alla Poliambulanza, il difensore si è sottoposto agli esami del sangue per accertare se e quanto avesse bevuto prima di mettersi al volante,  test che negli istanti successivi allo schianto si era rifiutato di fare.

La lite

Nel frattempo Spalek sarebbe stato pizzicato dal titolare del distributore a fare la pipì contro il gabbiotto del gestore del distributore. Alle lamentele del benzinaio sarebbero seguite parole grosse e un'animata discussione. La lite ha quindi richiamato l'attenzione degli agenti della Locale, che si trovavano a poca distanza per i rilievi dell'incidente: sono intervenuti per riportare la calma, ma anche loro sarebbero stati aggrediti verbalmente dal calciatore slovacco. Ecco perché la sua posizione è al vaglio e nei suoi confronti potrebbe scattare una denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento