menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ombretta Furlani e Mario Francio

Ombretta Furlani e Mario Francio

Mario e Ombretta, i nonni morti nello schianto: il paese si stringe nel dolore

Con i loro corpi hanno protetto il nipotino Gioele, sopravvissuto all'incidente: tutto il paese ricorda Mario Francio e Ombretta Furlani

Saranno probabilmente comunicate già nelle prossime ore le date dei funerali di Mario Francio e Ombretta Furlani, i due nonni morti sul colpo sabato pomeriggio nel Mantovano, sulla Strada provinciale 17 in territorio di Redondesco, in direzione Gazoldo degli Ippoliti, a seguito del terribile schianto frontale per purtroppo non gli ha lasciato scampo. Insieme a loro anche il piccolo Gioele, il loro nipotino di appena 10 anni: le sue condizioni sono ancora gravi, ricoverato all'ospedale di Parma e tenuto sotto stretta osservazione, anche se non sarebbe più in pericolo di vita.

Un impatto terribile, e violentissimo. Per cause ancora in corso di accertamento – la ricostruzione della dinamica è stata affidata ai carabinieri – il Fiat Doblò dei coniugi Francio si è schiantato con una Volkswagen Touran che viaggiava in direzione opposta, a bordo sei persone tra cui tre bambini, tutti feriti ma nessuno in gravi condizioni. 

Un groviglio di lamiere: Mario e Ombretta morti sul colpo

Una scena raccapricciante. Le due auto ridotte a un groviglio di lamiere, il sangue e le grida dei feriti, i corpi ormai senza vita di Mario e Ombretta. Abitavano a Isorella da una vita: molto conosciuti in paese, da qualche anno si stavano godendo la meritata pensione. Ombretta aveva 74 anni: una vita da casalinga dopo aver accudito l'unico figlio Matteo e ora il nipotino Gioele. Mario invece aveva 71 anni: in pensione dopo aver lavorato come falegname, specializzato nella costruzione e nel restauro dei mobili. Era un appassionato apicoltore.

Domenica a Isorella sono stati ricordati anche durante la messa, nella chiesa parrocchiale. Le salme dei coniugi sono state ricomposte nell'obitorio del cimitero di Redondesco, a poche centinaia di metri dall'incidente, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Tutto il paese, in queste ore di tristezza, si stringe al cordoglio dei familiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento